Connect with us

Presente

Post-emergenza di Covid-19, gli spostamenti dei lucani

Published

on

gli spostamenti dei lucani secondo Google al 7 giugno

Che la fase acuta dell’era Covid-19 sia superata, almeno per quello che riguarda il superamento delle limitazioni ai movimenti sul territorio, emerge ancora una volta dal rapporto sugli spostamenti della comunità rilasciato da Google.

I dati sono stati elaborati da Google confrontando le rilevazioni dei movimenti degli individui in un territorio di riferimento tramite la geolocalizzazione dello smartphone con il valore medio per il periodo di cinque settimane dal 3 gennaio al 6 febbraio 2020.

Così, rispetto al periodo target in pieno inverno, senza limitazioni in vigore e complice la bella stagione, in Basilicata gli spostamenti verso i parchi sono aumentati del 52% (contro un -4% di media nazionale).

I movimenti nelle aree residenziali sono, oramai, equivalenti a quelli di un giorno feriale medio del periodo di riferimento.

Ancora in calo, invece, gli spostamenti verso stazioni e hub del trasporto pubblico con un -20%. Su questo dato, però, è necessaria una precisazione. Il periodo usato come target di riferimento, per i lucani è una finestra di grandi spostamenti dopo le vacanze natalizie, con molti universitari e lavoratori fuori sede che lasciano la regione e si muovono verso il Nord. Quindi è possibile che il calo registrato da Google non sia connesso solo all’emergenza di COVID-19, ma paghi la calibrazione del riferimento su un periodo caratterizzato da diffusi accessi alle stazioni di treni e bus.

Gli spostamenti verso ristoranti, bar, centri commerciali, parchi a tema, musei, biblioteche e cinema è ferma al -16%, rispetto al -34% nazionale.